closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
string(8) "register"
Politica

Ap approva all’unanimità il divorzio breve e indolore

Centristi. Fino a fine legislatura vivranno da separati in casa nei gruppi parlamentari. Ancora da definire l'intesa sui simboli

Direzione di Alternativa popolare, prima della separazione

Direzione di Alternativa popolare, prima della separazione

C’è un po’ di suspence ma davvero appena appena. La ripresa della Direzione di Ap destinata a sancire il divorzio amoroso tra le due anime del partito mai nato slitta di quasi un’ora e in più non si fa vedere Beatrice Lorenzin, che molto più di ogni altro aveva insistito per evitare la non sofferta divisione. Quando poi arriva Maurizio Lupi, capintesta della fila diretta ad Arcore, con la bozza di documento da sottoporre all’assemblea e Fabrizio Cicchitto la definisce «prima tappa di un accordo politico» il dubbio che qualcosa sia andato storto è inevitabile. Invece no. La Direzione vota...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi