closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Attratti dall’acqua come fosse un mitico richiamo

Dall'Irlanda. «L’estate degli annegamenti» di John Burnside, per Neri Pozza: un’isola sperduta nel Circolo polare Artico è teatro di misteriose morti per annegamento

«Le città dei sogni sono dappertutto…Quando dico sogno non intendo qualcosa di vago o irreale…la città dei sogni è precisa in tutto e per tutto, al punto persino da rendere semplicemente impossibili le coincidenze, qualunque cosa accada»: così scriveva John Burnside per il manifesto, nell’estate del 2010. Era uno squarcio di vissuto argentino, imbevuto di quel realismo meravigliosamente diffidente cui soltanto uno scettico visionario scozzese potrebbe avere accesso. Parlava di una metropoli, Buenos Aires, disegnata e da lui restituita come una città labirintica, tentacolare, e al tempo stesso luogo onirico della memoria: un altrove sfuggente, plasmabile, soggetto a un’eterna hermenèia,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi