closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Eppure quella miccia poteva venire spenta

Storia . Procedendo alla sistemazione di una serie di dati e di fatti, Ian Kershaw ricostruisce il tempo compreso fra il ’14 e il ’49, sostituendo alla nozione di totalitarismo quella di «dittature dinamiche»: «All’inferno e ritorno», tradotto da Laterza

Otto Dix,  «Trincee della regione dalla Champagne», 1916

Otto Dix, «Trincee della regione dalla Champagne», 1916

Il climax sanguinario e la narratività tutta anglosassone di Ian Kershaw – celebre studioso del nazismo e autore di una monumentale biografia di Hitler – non bastano a spiegare lo sgomento con cui si percorre la sinistra storia, lunga mezzo secolo, riassunta nel volume All’inferno e ritorno Europa 1914-1949 (ottimamente tradotto da Giovanni Ferrara degli Uberti per Laterza, pp. 654, euro  28,00). Se nulla viene aggiunto, infatti, a ciò che ci era già noto, la sistemazione di una serie di dati e di fatti finisce per costituire una delle più efficaci rappresentazioni della catastrofe in cui precipitò quello che lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi