closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Non assegnato

Ibra non si ferma: “Ecco le mie magie in campo con l’ Hammarby”

Ibra non si ferma. Neppure per la pandemia. Il suo messaggio è chiaro: un campione, soprattutto a 38 anni e con la febbre del calcio non può certo sedersi in salotto in attesa di tempi migliori. No. Lui va in campo per sudare come sempre. E se non può farlo con il suo Milan pazienza, si mette la maglia dell’Hammarby l’IK Frej, il club satellite della società di Stoccolma di cui è socio, e l’ostacolo è superato. Adesso sta giocando in un triangolare. Una vetrina internazionale nello stadio “Tele2 Arena” che Zlatan non vuole certo mollare ad altri. “Volete vedere le mie magie? Guardatemi nella diretta streaming”, scrive su Twitter.
Un diavolo. Pur di dare caklci al pallone e di tenersi in forma inventerebbe anche delle partitelle sulla luna. Il Milan, a conoscenza della sua fame di campo, acconsente. I piani di lavoro sono programmati con Pioli e con lo staff rossonero.
Così, mentre tutta la Serie A è ferma e i colleghi del campionato italiano sono costretti ad allenamenti limitati, lui si porta avanti. Sulla scia della Bundesliga che, riaprendo il lavoro per tutti i club in vista di una quasi certa ripartenza il 9 maggio, (manca il via che solo la Cancelliera Merkel può dare il 30 aprile), traccia la strada per il resto dell’Europa.

>

I commenti sono chiusi.
Scopri
il manifesto: Tutto Digitale

Tutto digitale

Accesso illimitato a tutti i prodotti digitali del manifesto su Web, App (iOs e Android) e pdf dal 2013 a oggi. Un'unica tariffa, un'unica soluzione.

Voglio Abbonarmi L'offerta completa