closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il desiderio vitale di Antigone

Femminismo. Un percorso sulla differenza sessuale e contro il pensiero neutro a partire da Irigaray, Simone Weil, Hannah Arendt, Rachel Bespaloff

Tratta da

Tratta da "Illustrators 43"

Nella costellazione del pensiero occidentale, Luce Irigaray ha un posto di primo piano e non solo perché è una delle più lucide e originali filosofe e interpreti della contemporaneità. La ragione poggia piuttosto sulla felice congiunzione di ricerca, scrittura, linguaggio e politica che in Irigaray sembra dettata da una stupefacente capacità di andare al nocciolo delle questioni. La sua riflessione, mappa multidisciplinare e generosa, si muove infatti con agio tra numerosi campi del sapere tutti decostruiti e letti a partire dalla differenza sessuale – pensiero quest’ultimo a cui la filosofa ha dedicato pazientemente la sua intera esistenza. La si conosce...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi