closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

In morte di Paolo Finzi, maestro di anarchia e confronto

Direttore di «A-Rivista anarchica». Amico di De André, si impegnò per Valpreda, fondatore del Ponte della Ghisolfa

Paolo Finzi

Paolo Finzi

Lunedì Paolo Finzi ha scelto di morire. Milanese, sessantanove anni, direttore – anche se lui preferiva definirsi semplicemente redattore – di A- Rivista Anarchica, la prima testata «in ordine alfabetico» d’Italia, lascia la moglie Aurora e i figli Elio e Alba. Figlio di Matilde Bassani, ferrarese, socialista, fu arrestata dai fascisti nel 1942 perché appartenente al soccorso rosso, Finzi è divenuto un militante anarchico a 17 anni, nel 1968, e insieme a Giuseppe Pinelli e ad altri fondò lo storico circolo Ponte della Ghisolfa a Milano. La sera del 12 dicembre 1969 venne arrestato dalla polizia nell’ambito delle indagini sulla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi