closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Šostakovic, un eccentrico devoto alla tradizione

Musica. Una biografia di Piero Rattalino dedicata al compositore russo

Sul rapporto tra l’arte di Šostakovic e il regime staliniano sono stati versati fiumi d’inchiostro, fino a giungere alla contrapposizione fin troppo radicale tra chi ha voluto dipingere il compositore come un fiero avversario delle politiche culturali totalitarie, e dunque come un martire della tirannia, e chi ha inteso farne un musicista completamente asservito alle logiche di potere, in tutto e per tutto organico allo stalinismo. Nell’uno e nell’altro caso – paradigmatico quello di Solomon Volkov, che in un libro del 1979, fondato su testimonianze non verificate, dipinge il compositore russo come una sorta di battagliero anticomunista filo-occidentale – manca...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi